Finalmente nelle nostre strade è tornata la primavera, perché non riportarla anche nella nostra libreria? Ecco quindi 5 libri per festeggiare il ritorno della primavera, e parlare con i bambini della natura. Leggere ora, per diventare adulti più consapevoli domani.

*LIBRI CONSIGLIATI AI BAMBINI DAI 5 ANNI IN SU

 

 1. Un grande giorno di niente

di Beatrice Alemagna

Editore: Topipittori

Anno di pubblicazione: 2016

 

Questo libro è a mio avviso molto bello, anche se avevo dei dubbi sulla ricezione che avrebbe avuto da parte dei bambini. Temevo che si rivelasse troppo “complicato” o che potesse annoiarli, ma, inutile dirlo: mi sbagliavo.

Il libro risulta coinvolgente e i bambini parevano divertirsi (forse perché parla di un’esperienza che la maggior parte di loro può aver vissuto?). L’albo parla di un “Grande giorno di niente”, un bambino è nella solita casa vacanze, con mamma, e come sempre si annoia e gioca ai videogiochi. Non potrà farlo  allungo però, perché la sua console cadrà in acqua, sarà allora che il piccolo solleverà la testa, e osservando ciò che lo circonda scoprirà cose che non aveva mai visto. (E che erano sempre state lì attorno a lui!)

Un grande giorno di niente è una meravigliosa passeggiata nel bosco, che ci porta alla scoperta dei tanti “tesori nascosti” che esso nasconde.

Lumache enormi, insetti mai visti, stupendi sassolini che rifulgono di mille luci: tutto questo e altro ancora in un libro che ha il sapore della scoperta e che spinge ad apprezzare ed esplorare di più il bosco.

 

2. E poi…è primavera!

di Erin Stead e Julie Fogliano.

Editore: Babalibri

Anno di pubblicazione: 2013

 

Di questo libro amo i colori e le immagini molto delicate e allegre.

La trama si incentra su un bambino e sul suo cane che escono di casa insieme. Cosa vogliono fare? Semplice: creare uno splendido giardino! … ma la cosa si rivelerà più difficile del previsto. Il bambino (seguito dal suo fedele amico) pianta i semi, ma questi tardano ad arrivare e tutt’intorno a loro regna il marrone scuro della terra brulla.

Oltretutto i semi sono così delicati: è necessario proteggerli, è necessario che bevano! Il bimbo, paziente, aspetta e aspetta… e poi?

E poi… è primavera!

 

3. Il piccolo giardiniere

di Emily Hughes

Editore: settenove

Anno di pubblicazione: 2016

 

Questo è un libro di cui avevo già parlato in quest’articolo  che vi invito a leggere se volete approfondire.

Tratta la bellissima storia di un piccolo giardiniere… e di un giardino, che però sembra essere troppo grande perché lui possa prendersene cura come si deve.  Basteranno le sue sole forze a tenere in vita lo splendido fiore rosso di cui va così orgoglioso?

 

4. Dov’è l’elefante? *

di Barroux 

Editore: Clichy

Anno di pubblicazione: 2016

 

Un libro un po’ più semplice dei precedenti, che si adatta bene anche all’asilo. Ai bambini viene mostrata una foresta e viene chiesto loro di trovare l’elefante…ma che succede? la foresta diventa sempre più piccola e lo spazio per l’elefante sempre più risicato. Un libro essenziale che può servire come spunto per sensibilizzare i più piccoli al problema della deforestazione.

*dai 3 anni

 

5. Il Lorax

di Dr. Seuss, tradotto da: A. Sarafatti

Editore: Giunti Junior

Anno di pubblicazione: 2012

 

Ho voluto tenere questo libro per ultimo forse perché è un po’ meno immediato dei precedenti, ma non volevo escluderlo sia per il messaggio che trasmette, sia per il modo in cui lo fa che a mio avviso è particolarmente “potente”.

Il Dr. Seuss ci presenta una realtà in cui gli alberi di truffola vengono tagliati per fabbricare il Thneed (un capo d’abbigliamento dalle dubbie qualità). La deforestazione procede implacabile e nemmeno gli sforzi del Lorax, guardiano della natura, riescono ad arrestarla. Questo libro vul far capire che la natura non si salverà da sola (nè arriverà i Lorax a farlo), che anzi la tutela dell’ambiente è un compito che spetta a tutti noi, e che non è un compito facile.

Dal libro tra l’altro fu tratto un adattamento cinematografico molto carino, intitolato proprio “Il Lorax”.

L’ho trovato molto ben fatto e penso che, nonostante ovvi cambiamenti e l’inserimento di personaggi nuovi non sempre brillanti, la pellicola risulti godibile nel suo complesso.

Se non l’avete fatto dateci un’occhiata, e a proposito di natura: date un’occhiata i 3 libri per l’asilo dedicati all’acqua, che sia di mare, piovana o la solita acqua del rubinetto.